TOUR de FORCE

Il trekking dei Vulcani

By 20 aprile 2015 No Comments
Vulcani_Ev

Emozioni garantite attorno al vulcano più alto d’Europa e tra i più attivi del mondo: una passeggiata fuori del tempo, tra paesaggi lunari e deserti di cenere e lava. Questi trekking di media difficoltà faccia a faccia con i vulcani permettono di scoprire, tra il mare e il cielo, il ricco panorama dei paesaggi siciliani.

1

L’arcipelago delle Eolie è costituito da 7 isole: Lipari, Vulcano, Salina, Panarea, Stromboli, Alicudi e Filicudi.

3

Tutte le isole oltre al fascino di terre vulcaniche vive, sono differenti fra loro e presentano scenari pieni di contrasti: dalle spiagge nere di Vulcano e Stromboli si passa alle bianche sabbie di pomice di Lipari e alle verdi felci di Salina; dalle esplosioni dello Stromboli ai fumi di zolfo di Vulcano con il mare che ribolle a causa di fumarole sottomarine, alle grotte delle solitarie Alicudi e Filicudi.

4

Infine il maestoso e inquietante Etna che con i suoi 3350 m. di altitudine è il vulcano attivo più alto d’Europa con paesaggi lunari e deserti di cenere e lava, che domina tutta la Sicilia Orientale.

5

Vulcano (3 h – dsl+350)

Bell’escursione con salita al Cratere della Fossa a quota 350 metri, che vi sorprenderà con le sue fumarole e i cristalli di zolfo, e vi regalerà l’incantevole vista dell’intero arcipelago.

7

Ritornando in paese sosta obbligatoria al Porto di Levante dove è possibile immergersi nella piscina naturale di fanghi sulfurei e successivamente fare un bagno tonificante nelle bolle d’acqua calda che sgorgano dal fondo del mare.

9

Stromboli dsl+ 900m (con guida autorizzata).

Al tramonto si parte dalla piazza di Scari e attraversando il vecchio cimitero isolano e una fitta macchia mediterranea si raggiunge il primo gradino sabbioso del monte, improvvisamente il paesaggio cambia e le piante lasciano il posto a pietre e ceneri, da qui si comincia a sentire a cadenze intermittenti il “ruggito di Iddu” (così è chiamato dagli isolani Stromboli), ancora uno stretto sentiero e si arriva sul ciglio del vulcano: il tramonto sul mare da un lato e i lapilli delle esplosioni, che si susseguono regolarmente ogni dieci/quindici minuti.

13

Lo Stromboli è uno dei vulcani più attivi al mondo ed è monitorato 24 ore su 24, attivo da più di 2500 anni offre a chi ha la fortuna di giungere alla sua sommità uno spettacolo coinvolgente ed emozionante.

21

Etna. dsl+ 400m – dsl- 1500m

Dalle Eolie ci portiamo a Piano Provenzana (Guide Etna Nord) per: La Traversata dei Crateri Sommatali.

14a

E’ senza dubbio l’escursione più affascinante ed ambita che gli appassionati d’escursionismo possono effettuare sull’Etna: salire sulla cima del più alto vulcano attivo d’Europa per godere di una vista ineguagliabile, che spazia dalle isole Eolie allo Stretto di Messina sino al Golfo di Augusta.

14

La bellezza di questa spettacolare tela dipinta dalla forza della natura lascia i fortunati escursionisti senza fiato e con un ricordo indelebile nel tempo. Si ha la sensazione di sfiorare il punto d’incontro delle forze motrici dell’Etna, quella distruttiva, con la quale gli abitanti etnei da secoli hanno imparato a convivere, e quella creativa, che ci arricchisce con spettacolari manifestazioni della natura come esplosioni stromboliane, colate laviche… e tutto ciò che di vivo e pulsante è L’Etna.

11a

Partenza da Piano Provenzana (Etna Nord, quota 1800 m), salita con i mezzi Unimog 4×4 della S.T.A.R. Giunti a quota 2900 m si prosegue a piedi sino ad arrivare ai Crateri Sommitali (Cratere Centrale – Bocca Nuova) a quota 3300m circa in un paesaggio da inferno dantesco: la bocca del vulcano, fumarole di zolfo con aria irrespirabile, ma tutto intorno l’azzurro del mare.

17

Iniziamo la discesa costeggiando il Cratere Nord Est e dirigendoci verso la spettacolare Valle del Leone, raggiungiamo l’osservatorio vulcanologico di Pizzi Deneri. Da qui continuiamo la discesa verso Portella Giumenta attraversando il Canalone di Quarantore e poi giù per scivoli di lava coperti di neve, fino a Piano Provenzana, meta finale della nostra escursione.
Da provare !!!!! Magari com’è successo a me dopo una nevicata notturna.

 

Emilio Delfanti

About Emilio Delfanti

Leave a Reply