Races

La Corsa della Bora

By 31 gennaio 2019 No Comments
5004443505655808

Ciao a tutti carissimi amici, lo so ultimamente mi faccio vivo col contagocce ma sono in una fase di grandi cambiamenti e di programmazione, quindi abbiate fede e non mi abbandonate! Ho aspettato qualche settimana prima di raccontarvi la mia ultima avventura, la dura e lunga Corsa della Bora, 167 km (solo sulla carta) e circa 7500 mt di dislivello, per un’esperienza che di certo non è stata banale.

IMG_0649

IMG_0651

Visto che ero combattuto subito dopo la gara fra la soddisfazione per il risultato inaspettato (una volta tanto mi si vede nella parte alta della classifica!) e una corsa che mi ha soddisfatto solo a metà, ho preferito far “schiumare” l’adrenalina ed essere più riflessivo. Innanzitutto partiamo dall’organizzazione.

6678737386209280

Devo dire che è stata piuttosto buona e per certi versi ottima. Regolamento molto dettagliato, pacco gara davvero ricco con delle belle ghette ed uno zaino waterproof davvero comodo. Ristori sempre adeguati e sul finire addirittura sontuosi, tant’è che mi sembra che proprio all’ultimo mi sono fatto fuori un panino col prosciutto arrostito in tempo reale che ancora mi lascia l’acquolina in bocca…

IMG_0656

Balisaggio fantastico nella parte italiana, mentre un po’ miserino in quella slovena, (per chi non lo sapesse infatti la corsa parte da trieste svalica in Slovenia, fa un bell’anello e torna dove si è partiti), ma comunque sempre adeguato. Fantastico il servizio fotografico di cui vedete alcune foto in quest’articolo offerto gratuitamente dall’organizzazione: chapeau!

IMG_0665

IMG_0664

Le parti che non mi hanno convinto: innanzitutto il percorso. Scordatevi l’idea di vedere sempre il mare, come potrebbe sembrare dalle foto che fa girare l’organizzazione.

5726829892861952

Il mare si vede ma per lo più solo negli ultimi 40 km di corsa, questi a dire il vero spettacolari con viste mozzafiato, mentre nei restanti kilometri, che non sono proprio pochi, vi troverete immersi in un selvaggio bosco sloveno, non sempre entusiasmante e nemmeno molto pulito (abbiamo trovato davvero di tutto…).

5429692177055744

4785261123993600

Non ci siamo fatti nemmeno mancare il brivido di attraversare i binari di una linea ferroviaria commerciale piuttosto battuta, che francamente non mi ha regalato belle sensazioni anche perché ci si arriva di notte e anche piuttosto stanchi… non proprio il massimo insomma…

IMG_0668

Anche il roadbook non ha brillato per precisione. Capita sempre che ci siano differenze fra il kilometraggio ufficiale e quello reale in distanze così lunghe, ma qui si parla di circa 15km in più (a stare bassi), quindi perché non chiamarla semplicemente 180? Perché sappiate che i 180 si superano alla grande…

IMG_0669

Questo in breve quello che secondo me c’è da sapere su questa gara, che comunque resta di un certo fascino e che alla fine valuto positivamente. Io l’ho condotta con una forte voglia di rivincita per le mie ultime vicissitudini al TOR e devo dire che dal punto di vista sportivo sono molto soddisfatto.

5295434519281664

Non tanto per il tempo, di cui sono anche sorpreso, ma per il fatto di essere stato decisamente bene per tutta la corsa, senza grandi crisi (intendo di quelle dove ti siedi e dici ‘fanculo), ma anzi sempre spinto a correre fino ad un metro dal traguardo.

5476356728291328

Un grande abbraccio a mio padre che sempre si prodiga per accompagnarmi in queste mattate, questa la dedico tutta a lui, senza togliere nulla agli altri miei amori. Alè!

Roberto Delfanti

About Roberto Delfanti

Leave a Reply